Orientarsi nell’ecosistema startup: perché serve un compagno di viaggio indipendente

Categorie: Startup
Giugno 9, 2021
Tempo di lettura: 6 minuti

Nel momento in cui decidi di lanciare la tua startup, il panorama di attori che possono aiutarti nel tuo cammino attraverso l’ecosistema startup è davvero eterogeneo. Infatti, non ci sono solo modelli tradizionali e noti come acceleratori, incubatori, advisors per il fundraising o per la redazione del business plan. Esiste oggi una nuova possibilità, un investitore che è anche un advisor specializzato per fornirti una moltitudine di servizi. Una realtà che, in questo panorama, ti aiuta a comprendere ciò di cui ha bisogno il tuo progetto e a chi affidarti nelle diverse fasi di vita della tua startup.

La scelta per sviluppare la tua soluzione deve infatti indirizzarsi verso un compagno di viaggio che possa veramente aiutarti e portare un reale valore aggiunto, credendo davvero nel tuo progetto. Fra tutti i player di questo mercato, capire i tuoi bisogni deve portarti a scegliere ciò di cui hai più bisogno, dal business planning – ad esempio – al prototyping. Un compagno di viaggio che segua il tuo percorso da imprenditore e non ti consideri un dipendente pagato in equity della tua startup.

Nell’ecosistema startup, è evidente che avere sin dal primo momento un co-founder che supporti e creda nel tuo progetto oggi è essenziale. Ma, nel momento della selezione di chi può starti a fianco nel tuo percorso, un parametro da analizzare è sicuramente l’indipendenza. Infatti, se è vero che molti player ti supportano economicamente, va notato che non è sufficiente: il tuo valore va indirizzato, gestito e monitorato. Un obiettivo che non si può raggiungere se ci sono legami stretti con gli stessi player o altri vincoli di sorta.

Per questo motivo, Archangel ha scelto di posizionarsi al tuo fianco, supportandoti non solo dal punto di vista economico e finanziario, ma come farebbe un mentor che, grazie a un team di esperti è in grado di inserire il progetto, ancora in fase embrionale, all’interno di una rete di relazioni e investitori per avere veloci prospettive di sviluppo. L’obiettivo di Archangel, infatti, è quello di orientare e accompagnare, guardando in primo luogo alla valorizzazione della partecipazione nella startup, collocandola nell’ambiente più favorevole possibile, e non quello di cercare un ritorno immediato mediante la fornitura di servizi.

In altre parole, Archangel è complementare alla tua startup. La tua soluzione, così, avrà un accesso più diretto e più veloce al mercato nonché un aiuto concreto a orientarsi in un ecosistema che ha ancora molte barriere all’ingresso. Archangel, infatti, ti accompagna e ti aiuta a scegliere gli strumenti e le direzioni migliori per lo sviluppo della tua idea, che da sola non sarebbe sufficiente per spiccare il volo.1

Una vera innovazione

Nell’ecosistema startup, poter contare su un know-how solido del ruolo che i diversi attori hanno nell’innovazione è il valore aggiunto di Archangel, che può appunto indirizzare il tuo progetto verso l’acceleratore o incubatore, in Italia o all’estero, più adatto alle tue esigenze. Anzi, è questa la vera innovazione: la condivisione dell’esperienza, della rete dei contatti, delle conoscenze dall’inizio fino alla fase di scale up.

Insomma, Archangel vuole innovare il settore innovando i processi, offrendo una prospettiva oggettiva al tuo progetto e fornendoti gli strumenti che più possano aiutarlo. Questo significa non offrire servizi volti solo a un immediato ritorno economico, ma piuttosto dialogo, ascolto, condivisione di competenze. Uno scenario ancora raro in questo settore.

La tua bussola

Competenza e indipendenza sono le due direttrici di Archangel. Due elementi imprescindibili per orientarsi nell’ecosistema startup. Infatti, il modello di business è fondato su questo paradigma per aprire le porte dell’innovazione e permettere alla tua startup di accedere a programmi di accelerazione all’avanguardia, al mondo dell’università e della ricerca, alle grandi aziende e a un network di consulenti specializzati. Grazie a questo approccio strategico e culturale, Archangel può attingere ai servizi migliori per i suoi founder.

Proprio con l’obiettivo di trasformare tecnologie in nuovi progetti di business realizzati, il team Archangel offre servizi per migliorare il tuo progetto e strutturare l’essenza della tua startup (identificati come servizi inwards) e un ponte per raggiungere gli interlocutori giusti fuori dalla startup per ottenere ulteriori finanziamenti e per aprire nuove opportunità tra corporates e nuovi mercati (identificati come outwards). Non solo, Archangel ha stretto diverse partnership – sia strategiche che tecnologiche – in modo da offrire una consulenza in tutti gli ambiti di business e nei diversi mercati. Il tuo progetto sarà così strutturato e indirizzato, ma non dovrai essere condizionato o avere legacy specifiche. Insomma, una bussola che ti farà arrivare prima degli altri alla tua destinazione.  

White Paper_Dal laboratorio di ricerca alla startup

Condividi su:
Aggiungi ai preferiti